VITA SUPERNOVA:
IL LICEO ARIOSTO AL SALONE DEL LIBRO DI TORINO

 

Dopo il successo di Vita Nova, svoltosi tra il 4 e l’8 dicembre 2020 interamente online, il Salone del Libro di Torino torna con una nuova edizione dal vivo. Si rientra quindi al Lingotto Fiere e nelle sue Sala Oro, Sala Rossa, Sala Azzurra, Sala Viola e tanti altri spazi (https://www.salonelibro.it/programma.html)

L’edizione di quest’anno, “Vita Supernova”, si svolgerà dal 14 al 18 ottobre portando nei suoi padiglioni la magia respirabile soltanto da chi vivrà in prima persona la manifestazione. Il Festival si pone, però, anche l'obbiettivo di far arrivare almeno una parte della sua atmosfera nelle case, rendendo possibile seguire alcuni degli incontri sulla piattaforma SalTo+ e sui canali digitali del Salone.

Nella scelta del nome “Vita Supernova” vi è sicuramente un omaggio al settecentesimo anniversario della morte del grande poeta Dante, ma c’è anche tutto l’abbraccio alla vita portato dal periodo post-covid in cui il ritorno in presenza ha un significato profondamente importante. Supernova è anche una stella che esplode e che può avere una duplice forza, quella della creatività e della luce, ma anche della forza distruttiva: è una ripartenza dai libri come approdo sicuro e promessa di consolazione, riflessione e conforto.

La manifestazione, da trentaquattro anni, promuove il libro e la lettura online e offline 365 giorni l'anno a Torino, in Italia e nel mondo, coinvolgendo tutti gli attori della filiera: editori, autori, librai, bibliotecari, docenti e studenti, professionali e lettori.

Con il Salone ritornano anche i bookbloggers di Ferrara, Torino e Pordenone pronti a seguire con entusiasmo e a documentare con articoli e post gli eventi proposti.

Tra questi sono pronti a partire cinque studentesse e studenti del gruppo di lettura Galeotto fu il libro del Liceo L. Ariosto, che oltre a seguire gli incontri, daranno vita e animeranno un’intervista a Victor Jestin, discutendo sul suo primo romanzo Caldo.

A collaborare da Ferrara, saranno altri ragazzi ed altre ragazze che potranno seguire gli incontri grazie alle piattaforme online e che scriveranno, con la voglia di partecipazione che li contraddistingue, sul Bookblog del Salone del Libro: https://bookblog.salonelibro.it/