Mercoledì 5 maggio p.v. saranno esattamente duecento anni dalla morte di Napoleone Bonaparte. Nell’atrio Bassani, dalle 10:10 alle 12:10, è prevista una conferenza-lezione tenuta dal prof. Giuseppe Quattrini, docente di Filosofia e Storia del Liceo Ariosto. Le classi che hanno aderito all’iniziativa parteciperanno parte in presenza e parte a distanza con un collegamento in streaming sul canale YouTube della scuola.

Verrà ripercorsa la vicenda umana e politica di un personaggio controverso, ma ancora oggi in grado di mantenere intatti carisma e capacità di affascinare. Figlio di una terra selvaggia, generale a venticinque anni, capace di scalare in poco tempo la società, anche grazie ai cambiamenti della Rivoluzione Francese, tanto da arrivare a essere imperatore. In Italia venne prima esaltato come un liberatore e poi odiato perché tiranno. La stessa Francia oggi si interroga in occasione delle celebrazioni del bicentenario. Fu vera gloria? Ancora oggi a tale domanda non è facile dare una risposta.