Modelli matematici per simulare la realtà: sarà questo l’argomento della conferenza del prof. Alfio Quarteroni, professore del Politecnico di Milano e Ecole Polytechnique Fédérale di Losanna, organizzata in collaborazione con la casa editrice Zanichelli.

Ad ascoltare le sue parole venerdì 9 aprile 2021 dalle11:30 in collegamento a distanza ci saranno gli studenti del Liceo Ariosto e del Liceo Roiti di Ferrara e dell’ I.I.S. Rita Levi Montalcini di Portomaggiore-Argenta.

Sarà un’occasione per comprendere come la matematica possa essere utilizzata per studiare e comprendere la realtà che ci circonda, anche la più quotidiana.

Come infatti scrive il professore nel suo ultimo libro:

“Simulare il flusso del sangue in un’arteria occlusa, prevedere che tempo farà domani, ottimizzare l’aerodinamica di una barca a vela: per risolvere questi problemi, cardiologi, meteorologi e ingegneri possono contare sull’aiuto della matematica.
Il matematico lavora in équipe con gli specialisti del campo, con cui stabilisce le domande a cui dare risposta. Per modellizzare l’apparato circolatorio deve tener conto dell’elasticità delle pareti arteriose, che si deformano al passaggio del sangue, e dei moti vorticosi che si formano a valle delle biforcazioni delle arterie. Per progettare una barca a vela in grado di conquistare la Coppa America deve ottimizzare l’aerodinamica dello scafo e delle vele, tenendo conto della variabilità del vento e dell’interazione con le imbarcazioni avversarie.
Non basta, poi, «scrivere le formule»: ogni equazione deve essere tradotta in algoritmi informatici, cercando il miglior compromesso tra l’accuratezza della simulazione e il costo computazionale.
Il campo d’azione del matematico è illimitato: i modelli che inventa possono prevedere di tutto, dal tempo di cottura ideale dei bucatini a come si diffonde una pandemia”. (A. Quarteroni, Le equazioni del cuore, della pioggia e delle vele, 2020, Zanichelli)

 Quarteroni copertina

 

Alcuni riferimenti biografici

Il professor Alfio Quarteroni, matematico, è Professore Ordinario di Analisi Numerica presso il Politecnico di Milano, dove ha fondato e dirige il MOX (Laboratory of Modeling and Scientific Computing).
Dopo la laurea all’Università di Pavia, ha fatto esperienze di ricerca e di insegnamento in diverse università e centri di ricerca in Europa e negli Stati Uniti, in particolare ha insegnato all’Università Cattolica di Brescia e all’Università del Minnesota a Minneapolis e all’Ecole Polytechnique Fédérale di Losanna, dove è stato Direttore della cattedra di Modellizzazione e calcolo scientifico e ora Professore Emerito.
Ha fondato e diretto altri centri di ricerca, come Mathicse e CADMOS a Losanna e collaborato alla creazione di altre realtà di ricerca nelle applicazioni della matematica a vari ambiti della società.
Ha diretto e segue tuttora progetti di ricerca nelle più svariate aree disciplinari: medicina, sismica, fluidodinamica, ambiente, sport. In particolare ha diretto il team responsabile della simulazione matematica di Alinghi, la barca svizzera vincitrice di due edizioni della Coppa America di Vela, nel 2003 e 2007.