Si presenta il programma delle iniziative previste in occasione del Giorno della Memoria 2021:

 

Mercoledì 27 gennaio, ore 11:15

I banchi vuoti

Videoconferenza della prof.ssa Rosanna Ansani

Già docente di Storia e Filosofia del liceo Ariosto e autrice de I BANCHI VUOTI. Il Liceo Ariosto e le leggi razziali del 1938 (volume n. 42 della collana “I Quaderni del Liceo Ariosto”), la relatrice, dopo una prima parte introduttiva dedicata alla contestualizzazione storica e alla genesi delle leggi razziali , illustrerà i presupposti didattici e lo sviluppo editoriale della pubblicazione, attraverso la quale viene rievocata una pagina drammatica della comunità ebraica ferrarese e dell’allora Regio liceo statale L. Ariosto nel tragico scenario della persecuzione antisemita di matrice nazifascista.

 

Mercoledì 27 gennaio, ore 10:00

Dialogo con lo scrittore Erri De Luca

L’evento on line, promosso e curato dall’Università degli Studi Roma Tre, insieme a CILD (Coalizione italiana per i diritti e le libertà civili), dopo la lettura da parte dell’attore Giacomo De Rose di brani tratti dalle opere Tu, mio,  Lettura dal Canto del popolo yiddish messo a morte e Il torto del soldato, prevede un dialogo con l’autore attraverso le domande degli studenti.

 

Mercoledì 27 gennaio, ore 11:00

A cosa serve la memoria

Racconto a due voci
di e con Corrado Augias e Moni Ovadia

Organizzato da Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ferrara, Comune di Ferrara, Fondazione Teatro Comunale “Claudio Abbado” e Istituto di Storia contemporanea di Ferrara, l’evento - rivolto alle scuole di Ferrara e provincia - si svolgerà in streaming dal Teatro Comunale “Claudio Abbado” nell’ambito della cerimonia ufficiale prevista dal Comitato Provinciale 27 gennaio.

 

Giovedì 28 gennaio, ore 10:00

Il giorno dopo. I testimoni del futuro

L’evento on line, organizzato dal  Museo Nazionale dell'Ebraismo Italiano e della Shoah in collaborazione con la Fondazione Museo della Shoah di Roma, la Fondazione Memoriale della Shoah di Milano, l'Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara e l'Unione Giovani Ebrei d'Italia,  è indirizzato agli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di tutta Italia. Prendendo spunto dalle parole della Senatrice Liliana Segre, che nel suo ultimo discorso a Rondine ha passato il testimone alle nuove generazioni, durante la tavola rotonda ci si interrogherà sul ruolo cruciale dei custodi della Memoria: i ragazzi.